Basilicata a piedi: Matera, Pollino, Maratea

Tour a piedi in Basilicata di 8 giorni e 7 notti alla scoperta di alcuni dei luoghi più magici di questa favolosa regione.
Informazioni su questa esperienza

8 GIORNI / 7 NOTTI

Basilicata

a partire da 750 €

Da 8 a 16 partecipanti: 750 €
Da 5 a 8 partecipanti: 990 €
Da 2 a 4 partecipanti: quotazione su richiesta

16 persone max

95 KM

LIVELLO MEDIO

calendario partenze

14 giugno, 28 giugno, 12 luglio, 26 luglio, 23 agosto, 6 settembre, 20 settembre, 4 ottobre, 18 ottobre

Altre date su richiesta per gruppi con minimo 5 partecipanti.

Il viaggio inizierà con la visita di Matera e del Parco delle Chiese Rupestri, ricco di grotte e burroni e segnato dalla storia e dalla natura tipiche del Mediterraneo: scoprirai grotte preistoriche, villaggi Neolitici, chiese affrescate e case scavate nella roccia.

Si prosegue per le Dolomiti Lucane, al centro della regione, con i suoi gioielli Pietrapertosa e Castelmezzano. Dopo aver attraversato i Calanchi tra Craco Vecchia e Montalbano Jonico, la tappa successiva sarà il Parco Nazionale del Pollino, massiccio circondato da valli colorate e da torrenti che scorrono in basso e montagne rocciose che conservano gelosamente i migliori esempi del raro Pino Loricato.

L’ultima tappa vi porterà sulla costa tirrenica: a Maratea godrete di una vista panoramica unica.

Natura incontaminata, luce intensa e panorami vi lasceranno ricordi incantevoli di questo viaggio a piedi in Basilicata.

Giorno 1

Dislivello: 200 m
Durata: 3 ore
Lunghezza: 4 km

I Sassi di Matera

Arrivo indipendente a Matera. Sistemazione in Hotel o B&B e trekking urbano nei rioni Sassi (patrimonio UNESCO), e nel centro storico: la città barocca, le chiese romaniche e la civiltà rupestre (durata: 3 ore).
Cena in un ristorante tipico nei Sassi.
Pernottamento.

Giorno 2

Dislivello: 200 m
Durata: 5/6h
Lunghezza: 9 km

La Murgia e le Chiese Rupestri

Una passeggiata sulla Murgia alla ricerca dei tesori archeologici e naturalistici del Parco delle Chiese Rupestri. Si camminerà intorno alla Gravina di Matera con belle panoramiche e sentieri unici. Pranzo a sacco nelle grotte.
Pomeriggio libero in città.

Giorno 3

Dislivello: 900 m
Durata: 6/7 ore
Lunghezza: 15 km

Dolomiti Lucane: Pietrapertosa a Castelmezzano

Transfer a Pietrapertosa di circa 80 minuti. Trekking lungo il vecchio percorso che collega i borghi di Pietrapertosa (m 1088) e Castelmezzano (m 750), cuore delle Dolomiti Lucane.
Visita di Castelmezzano e passeggiata fra le guglie di arenaria che circondano il borgo e ne caratterizzano il paesaggio.
Rientro, per lo stesso sentiero, a Pietrapertosa.
Rientro a Matera e pernottamento.

Valle dei Calanchi

Giorno 4

Dislivello: 300 m
Durata: 6/7 ore
Lunghezza: 18km

I Calanchi

Lunga escursione attraversando un paesaggio calanchivo caratteristico dell’area Jonica della Basilicata. Da Montalbano Jonico si raggiunge, attraversando splendidi calanchi, lo sperone roccioso di Timpa Petrolla.
Nel pomeriggio possibilità di una visita a Craco, il paese “fantasma”.
Trasferimento a San Severino Lucano per cena e pernottamento.

Giorno 5

Dislivello: 800 m
Durata: 6/7 h
Lunghezza: 18/20 km

Il Monte Pollino

Il Monte Pollino (2.248 m. slm), è la vetta Centrale del Parco Nazionale del Pollino. Si raggiunge la cima con una bella escursione panoramica che permette di aprire lo sguardo su gran parte dell’Italia Meridionale. Si sale su praterie punteggiate dagli intensi colori di fiori della fascia montana ed ammirare splendidi esemplari di Pino Loricato, specie arborea che in Italia vive solo nel Pollino.
In annate particolarmente fredde e nevose, nella dolina in vetta si accumula un grosso nevaio che, se le condizioni climatiche lo consentono, può conservarsi fino a metà estate (nel 2013 superò il 15 agosto).
Rientro a San Severino, cena e pernottamento.

Giorno 6

Dislivello: 700 m
Durata: 6/7 ore
Lunghezza: 15/18 km

Serra delle Ciavole e Serra di Crispo

Sicuramente la più bella escursione per l’estensione del panorama e l’unicità dei paesaggi. Sulle Serre (montagna con una lunga cresta), ci sono numerosi esemplari di Pino Loricato, anche millenari, e particolarmente numerosi sono quelli morti, che continuano a stare in piedi senza corteccia e senza foglie da decenni, creando un’atmosfera affascinante e magica che ha meritato l’appellativo di “Giardino degli Dei”.
Rientro a San Severino Lucano, cena e pernottamento.

Giorno 7

Dislivello: 800 m
Durata: 5/6 ore
Lunghezza: 12/15 km

Costa di Maratea

Escursione da Trecchina al Monte Crivo m 1264, con panorama su Maratea e il Golfo di Policastro. Splendide forme carsiche, grotte, e fioriture primaverili rendono questo paesaggio unico.
Dal Monte San Biagio, dov’è posizionata la statua del Redentore, si raggiunge il centro storico di Maratea lungo una strada lastricata.
Visita alla città e sosta per un bagno nelle limpide acque del Tirreno.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento

Giorno 8

Colazione, trasferimento alla stazione di Maratea e fine dei servizi.

Ti piacerebbe vivere questa esperienza?

Compila il form a destra per richiedere maggiori informazioni: ti risponderemo nel minor tempo possibile.

Accettazione Privacy Policy

4 + 1 =